Comunicazione di eseguita attività (CEA)

Il 29 luglio 2017 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 17/07/2017, n. 10/6894, con la quale Regione Lombardia ha deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività edilizia.

 

Pertanto, a partire da lunedì 2 ottobre non sarà più possibile inviare istanze CILA e PDC con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione.

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Comunicazione di eseguita attività (CEA)

Per gli interventi realizzati tramite permesso di costruire, la denuncia di inizio attività alternativa al permesso di costruire o segnalazione certificata di inizio attività, l'interessato può presentare la comunicazione di eseguita attività sottoscritta da un tecnico abilitato (articolo 41, comma 2 della Legge Regionale 11/03/2005, n. 12) per varianti che:

  • non incidano sugli indici urbanistici e sulle volumetrie
  • non modifichino la destinazione d'uso e la categoria edilizia
  • non alterino la sagoma dell'edificio
  • non violino le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire.

Per l'attività di vigilanza urbanistica ed edilizia e per il rilascio del certificato di agibilità le comunicazioni di eseguita attività sono parte integrante del permesso di costruire, della denuncia di inizio attività alternativa al permesso di costruire o della segnalazione certificata di inizio attività oggetto dell'intervento principale e possono essere presentate sino alla dichiarazione di ultimazione dei lavori.

La comunicazione di eseguita attività ha l'obiettivo di raccogliere tutte le varianti in corso d'opera sopra descritte, senza interrompere i lavori previsti dal procedimento originario.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello dell'ufficio
Allo sportello telematico