Chiedere agevolazioni, riduzioni ed esenzioni TARI per utenze non domestiche

Chiedere agevolazioni, riduzioni ed esenzioni TARI per utenze non domestiche

Il Comune ha previsto varie agevolazioni, riduzioni ed esenzioni della "Tassa Rifiuti" TARI che possono essere chieste dai contribuenti.

Per le utenze non domestiche sono previste:

Esclusioni tariffarie per le utenze non domestiche

  • locali vuoti e privi di utenze: sono esclusi dall’applicazione della TARI gli immobili vuoti di mobili e macchinari e privi di allacciamento alle utenze di rete
  • locali soggetti a ristrutturazione edilizia: sono esclusi dall’applicazione della TARI gli immobili oggetto di ristrutturazione, per i quali sia stata rilasciata autorizzazione all’intervento.

L’esistenza di condizioni per le esclusioni deve essere dichiarata nei termini di legge, utilizzando il modulo di Dichiarazione TARI per utenze non domestiche.

Riduzioni tariffarie per le utenze non domestiche

  • uso stagionale: locali e aree operative esterne adibiti a uso stagionale o non continuativo, anche se ricorrente, che risulti da licenza o altro atto amministrativo – riduzione 30%.

L’esistenza di condizioni per la riduzione per “uso stagionale” deve essere dichiarata nei termini di legge, utilizzando il modulo di Dichiarazione TARI per utenze non domestiche.

Riduzioni tariffarie per le utenze non domestiche

  • rifiuti avviati al recupero: la tariffa dovuta dalle utenze non domestiche può essere ridotta a consuntivo in proporzione alla quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver effettivamente avviato al recupero nell’anno di riferimento. La riduzione concessa non può superare il 50% della quota variabile dovuta.

La dichiarazione per “rifiuti avviati al recupero” deve essere presentata entro il 28 febbraio di ogni anno utilizzando il modulo Riduzione TARI (Tassa Rifiuti) per utenze non domestiche.

Altre agevolazioni per le utenze non domestiche

  • sostituzione ONLUS – oratori – ASD: il Comune di Pavia si sostituisce all’utenza nel pagamento totale dell’importo dovuto a titolo di TARI nei seguenti casi:
    • locali occupati dalle ONLUS ( limitatamente al loro utilizzo per le finalità proprie dell’organizzazione);
    • locali adibiti alle attività di oratorio, nonché quelli occupati dalle associazioni sportive dilettantistiche (ad esclusione dei locali ed aree in cui si svolgono di regola attività commerciali, di pubblico esercizio e/o di attività di circoli ricreativi).

L’ agevolazione deve essere richiesta entro il 31 dicembre di ciascun anno, utilizzando il modulo Sostituzione TARI per utenze non domestiche

  • sostituzione per nuovi insediamenti: il Comune di Pavia si sostituisce all’utenza nel pagamento della TARI per i nuovi insediamenti non domestici avviati nel Comune di Pavia a decorrere dal 1° gennaio 2016 che abbiano i requisiti stabiliti dal Regolamento comunale per la disciplina della IUC (articolo 37 comma 6) e dalla deliberazione di Consiglio Comunale n. 40 del 26/11/2015.

L’ agevolazione deve essere richiesta entro il 31 dicembre dell’anno di imposizione, utilizzando il modulo Sostituzione TARI per utenze non domestiche. Il beneficio è riconosciuto per 2 anni dalla data di insediamento soltanto per quelle attività che persistono sul territorio comunale per almeno 3 anni, senza onere di ripresentare la domanda

Ultimo aggiornamento: 19/09/2018 12:50.37